NEWS
da Agire Ora Network

Notizie da AgireOra:

www.agireora.org


COME AIUTARCI

Supporta
Animal Liberation

DIARIO

Resoconto delle ultime iniziative



ADOZIONI

EARTHLINGS - il film

assolutamente
da vedere !

 

AnimalLiberation e' anche su

----------

Animal Liberation

----------

Archivio
Immagini dal web

----------

Aforismi e Citazioni

 

PRESIDIO CONTRO LA "MOSTRA ZOOTECNICA" CARMAGNOLA (TO)

08 Marzo 2008, Carmagnola (TO)
PRESIDIO CONTRO LA "MOSTRA ZOOTECNICA"

Sabato 8 marzo, Animal Liberation si è unita al presidio di protesta che si è tenuto a Carmagnola (TO) in occasione della “mostra zootecnica” annessa alla Festa di Primavera che ha vita da ben 544 anni.

Alcuni attivisti dell'associazione si sono organizzati per la trasferta Rimini-Carmagnola e, a bordo di un pulmino, hanno intrapreso il lungo viaggio per unirsi alla contestazione.

Il presidio è durato dalle 9.30 alle 16.00 e ha contato la partecipazione di piu' di 30 animalisti.

I ragazzi e le ragazze che si alternavano al megafono, I filmati e l'audio con le grida degli animali nei macelli hanno catturato l'attenzione dei passanti incuriositi che hanno accettato volentieri di raccogliere materiale informativo.

 

 

Un piccolo numero di attivisti è stato autorizzato a entrare, scortato da Digos e Carabinieri, all'interno dello spazio riservato agli animali, dove erano presenti soprattutto bovini (sia "da latte" che "da carne") ed equini, legati con corde lunghe pochi centimetri (qualcuno aveva addirittura il muso attaccato alla recinzione e non poteva muoversi in alcun modo).

Tutti gli animali erano molto spaventati; le mucche "da latte" avevano mammelle deformate dalle continue gravidanze e mungiture; alcuni animali presentavano lesioni ed escoriazioni sul manto, segno evidente che l'aspetto pulito e curato con cui gli allevatori hanno cercato di presentarli era palesemente di facciata.

La nostra presenza all'interno dello spazio dedicato all' "esposizione" degli animali non è stata gradita dagli allevatori: è volato qualche insulto ed è nata qualche discussione; le forze dell'ordine hanno comunque assicurato che la situazione non degenerasse.

mostra dei condannati a morte: