ASSOCIAZIONI NON SPECISTE

A Bologna si aggregano e lavorano insieme, nella salvaguardia dell’indipendenza e della specificità di ciascuna

Non era mai accaduto che un cospicuo numero di Associazioni che si battono per la tutela degli animali e dei loro habitat si trovassero unite.

Sono dodici le Associazioni Non Speciste di Bologna di cui Animal Liberation fa parte, che – come dice la Carta fondante dei princìpi e programma dell’aggregazione - rifiutano l’antropocentrismo e riconoscono ad ogni animale la qualità di essere senziente portatore del primario diritto a non subire uccisione, violenza, maltrattamento, prigionia, abuso, disprezzo o scherno.

Insieme per accrescere la sensibilità e l’attenzione dell’opinione pubblica sul valore centrale del rispetto della vita animale.

Accomunate dall’obiettivo di rendere pubblica e contrastare la violenza dei maltrattamenti che gli esseri umani infliggono agli altri animali: stragi di animali selvatici, torture negli allevamenti intensivi, calendari venatori abnormi, estensione abusiva delle specie cacciabili, provvedimenti di Sindaci compiacenti la lobby dei cacciatori, apertura di anacronistici zoo e tanti altri fenomeni di crudele sopraffazione.

L’unione delle risorse e delle diverse specificità delle Associazioni che partecipano al progetto è il principale punto di forza.

Se finora la causa dei diritti animali, sebbene molto sentita nelle persone, non è riuscita ad avere un adeguato riconoscimento di reale forza sociale, ciò è da addebitarsi alla strenua reazione di gruppi di interesse politico ed economico che lucrano in vario modo sugli animali.

Per questo contrasteremo chi sfrutta e abusa vilmente degli animali per denaro o per calcolo politico.
Come?
Con azioni giudiziarie, azioni nel territorio, campagne di comunicazione e sensibilizzazione.

La prima campagna è già partita: da settembre con una iniziativa autofinanziata sono stati acquistati ampi spazi sulla stampa locale dedicati a temi collegati ai diritti ed al benessere degli animali.

Informazioni obiettive e non condizionate per rivitalizzare nella società l’attenzione su questi argomenti.

I nostri sostenitori, amici e simpatizzanti possono trovare sul sito www.nonspecisti.it e sui siti WEB/facebook delle Associazioni Non Speciste le comunicazioni finora pubblicate e quelle future.

 

 

04 Luglio 2013 - "CHI MANGI OGGI?" - La Repubblica

Bologna, 04 Luglio 2013
www.nonspecisti.it

 

 

COMUNICATI PUBBLICATI DA SETTEMBRE 2011 SULLE PAGINE DI “LA REPUBBLICA” ED. BOLOGNA

I NOSTRI GREEN HILL Allarmismo sul lupo... sospesi tra la vita e il mattatoio

la regione Emilia Romagna rottama cavalli Urlano in silenzio Attenti all'uomo

Fiestas e corrida Uova di montaggio Il vento senza vita

Chiedo asilo Articolo 189 La mia pelle

Imperatrice nuda Cuccioli di fabbrica La paura non è solo umana

Silenzio nella notte Vivere senz'ali Caccia tutto l'anno

Occhi sbarrati Ritorna la falconeria Attacco alla scienza

Stop ai viaggi della morte Parchi regionali a rischio di soppressione Sventato piano di abbattimento di migliaia di storni

Settembre sotto il fuoco delle doppiette

 


Venerdì 21 Sett 2012 - CONFERENZA: VIVISEZIONE, SCIENZA o MENZOGNA?

I VIDEO della CONFERENZA
" VIVISEZIONE, SCIENZA O MENZOGNA? "

Venerdì 21 settembre 2012
San Lazzaro di Savena, Bologna  


"VIVISEZIONE, SCIENZA O MENZOGNA?"_Prof Bruno Fedi 2012 [prima parte]

 

"VIVISEZIONE, SCIENZA O MENZOGNA?"_Prof Bruno Fedi 2012 [seconda parte]

 

 

Venerdì 21 Giugno 2012 - CONFERENZA: VIVISEZIONE, SCIENZA o MENZOGNA?

Venerdì 21 settembre 2012
Ca’ de Mandorli, ore 20.30
Via Idice 24 San Lazzaro di Savena, Bologna

VIVISEZIONE,
SCIENZA O MENZOGNA?

I FATTI DI GREEN HILL HANNO RIPORTATO ALL’ATTENZIONE DELL’OPINIONE PUBBLICA UNA DOMANDA CRUCIALE SULLA RICERCA SCIENTIFICA: LA VIVISEZIONE PUO’ DEFINIRSI MODELLO SCIENTIFICO O E’ PIUTTOSTO UNA PRATICA INUTILE E CRUDELE?

Interviene il Prof. Bruno Fedi,
ex primario anatomo-patologo, autore di oltre 100 lavori scientifici e di testi a carattere divulgativo di ecologia e bioetica, tra i quali L'evoluzione distruttrice (ed. ATRA, 1992) e Uccidere per avere (ed. ATRA, 1994). Esponente di primo piano del pensiero antivivisezionista scientifico.

INFORMAZIONI:
Per maggiori informazioni sulla conferenza chiamare il 393 4186697

COME ARRIVARE:
Da Bologna si percorre la via Emilia in direzione Imola. Si attraversano le località San Lazzaro e Idice. Dopo Idice, alla rotanda, svoltare a destra in direzione Monterenzio. Dopo circa 1,5 Km si incontra un’altra rotonda. Proseguire diritto. Dopo 200 m. sulla destra, si trova Ca De Mandorli.